La morra della sanità. D. Geniale

date. September 2020

city. Stigliano (MT)

Sono stato invitato a Stigliano, in Basilicata a dipingere un muro in occasione del festival appARTEngo. A Stigliano gli abitanti in trent'anni hanno visto ridurre il numero dei reparti di un ospedale che ormai pare essere solo un grande reparto di lungodegenza, costretti a spostarsi nelle strutture più accentrate, rischiando sempre qualcosa in più rispetto a chi l'ospedale ce l'ha "a casa propria". Questo succede ovunque, in Italia, soprattutto qui al Sud.

In tempi di pandemia ho sentito parlare continuamente di guerra al virus, di battaglia da vincere contro un nemico, e mi sono chiesto quale fosse realmente il vero nemico. Possiamo considerare nemico un virus naturale o dobbiamo spostare il punto di vista su noi stessi, sull'uomo in questo sistema?

In un sistema in cui i tagli riducono all’osso le strutture sanitarie pubbliche, basta un evento come l’emergenza Covid-19 a farci riflettere sull’importanza della sanità pubblica. L’idea del profitto che entra nella sfera della salute degli esseri umani è una delle perversioni del sistema capitalista.

Per questo ho immaginato una morra tra chi impone i tagli dall'alto e chi resiste dal basso, facendo il proprio lavoro, magari in condizioni migliori, senza più bisogno di essere rappresentato come eroe. Per una volta, come nella morra, sarebbe bello immaginare che il sasso avesse la meglio sulle forbici, la giustizia sull'ineguaglianza.

A zio, che ha avuto il coraggio di spendere parole positive sulla sanità pubblica.

DANIELE GENIALE
danielegeniale_work1.jpg
danielegeniale_work.jpg